INSUPERABILI LAB MULTISENSORIALE – L’UDITO

Rodari nella sua poesia sugli animali ad un tratto scrive “e la gallina chissà cosa vuol dire col suo coccodé… Nemmeno il gatto può dirci niente, al massimo fa Miao”.
Ecco due onomatopee che ci indicano il verso di due animali. Ma il mondo è pieno di suoni, il verso degli animali, il fruscio delle foglie, il rombo del tuono, il canto degli uccelli. Suoni forti, cupi, sottili, acuti,di mille forme. Imparare A riconoscerli e in quale ambienti aspettarselo, ci permette di avvicinarci a suoni e rumori con maggiore facilità senza spaventarci. Questa volta al Lab Multisensoriale abbiamo deciso di addentrarci nella natura e nei suoni della quotidianità. Di ascoltarli, provare ad imitarli e riconoscerli. Scoprire che alcuni ci possono far paura, ma se so quando Attendermeli la paura svanisce.